Affrontare la Resistenza al Cambiamento

resistenza al cambiamento

È sempre più evidente come il cambiamento in Azienda crei forti resistenze nei dipendenti.

CAMBIAMENTI ORGANIZZATIVI

Un momento di grande cambiamento organizzativo o produttivo o di utilizzo di nuovi sistemi tipo CRM o gestionali vari, diventa molto spesso una rampa di lancio verso l’ignoto che non vi aspettate, ovvero le persone che lo “subiranno”

Più è veloce e repentino il cambiamento più è veloce la reazione di resistenza, che si attiverà attraverso veri e propri conflitti in tutti i processi organizzativi che dovranno adottare questa “innovazione”, andando immediatamente a “toccare” le relazioni presenti nel processo di sviluppo innovativo.

COME AFFRONTARE LA RESISTENZA AL CAMBIAMENTO

Credo vi sia molto famigliare quello che vi succede ogniqualvolta dovete cambiare qualche vostra routine per “colpa” di altri senza averla potuta scegliere.

Credo che se vi soffermate a pensare all’emozione che nasce e a cosa vi succede ogni volta che dovete cambiare i vostri piani per “responsabilità” di terzi, allora credo che siete vicini alla soluzione.

Ebbene credo che tutto quello che provate voi si possa amplificare per “n” che è il numero di persone appartenenti all’organizzazione che dovrà adottare l’innovazione imposta.

AFFRONTARE IL CAMBIAMENTO

Innanzitutto limitare al minimo le imposizioni cercando invece la collaborazione fattiva, anticipando le esigenze e cercando insieme le soluzioni migliori, per tempistica e approccio.

Spingere verso l’accoglienze delle problematiche che emergono dalla resistenza e trovare insieme l’eventuale soluzione.

PERCHÈ RESISTIAMO AL CAMBIAMENTO

L’attivazione della resistenza avviene a prescindere in quanto è una delle caratteristiche insite in ognuno di noi, ma più è chiaro il progetto da affrontare e le azioni da mettere in campo e meno resistenze si avranno.

Capire dove si va e cosa succederà aiuta tutti a sentirsi più coinvolti.

ATTIVARE ALLA RESPONSABILITÁ

Ogni cambiamento presuppone azioni nuove, e conseguentemente, da parte di tutti, la paura di sbagliare ed essere giudicati diventa attivatrice di resistenza.

Lavorare al cambiamento presuppone chiarezza di intenti e chiarezza sulle mansioni nuove da prendersi in carico, con conseguente presa in carico della responsabilità, che dovrà essere individuata e riconosciuta dalle parti in causa (datore/dipendente), e se si discosta troppo da quanto fino ad oggi fatto, sarebbe auspicabile una sorta di “riconoscimento” specifico per quanto si è coinvolti a fare.

Le “resistenze” saranno abbattute solo attraverso un approccio partecipativo, qualunque sia l’intervento che produrrà un cambiamento.

Dalla sostituzione dell’arredamento, fino all’evoluzione di un sistema produttivo, se la persona sarà messa al centro svilupperemo velocità anzichè rallentamenti, con conseguenti risultati positivi per tutta l’organizzazione coinvolta.

Ricordate che le persone arrivano sempre prima dei prodotti e dei servizi

Sono loro che creano prodotti e servizi e la loro performance è fondamentale per dare valore ai prodotti e servizi che erogheranno.

Entra Gratis a far parte di Movethelimit Academy

Il Gruppo Privato per allenarti al cambiamento e trovare strategie, tips ed esercizi